30 settembre 2020

Ricetta della pasta con pesto di olive e salvia

In cucina è bello variare ogni giorno il condimento per la pasta e consiglio di usare ingredienti di stagione e tipici della nostra bella Italia.

Una variante al classico pesto fatto col basilico e pinoli è il pesto di olive e salvia che sono due profumati ingredienti che utilizziamo spesso in cucina.

Io ho la piantina di salvia sul terrazzo e la utilizzo spesso per aromatizzare i piatti, trovo che sia buona anche fritta con la pastella.

Ricetta della pasta con pesto di olive e salvia


Ricetta della pasta al pesto di olive e salvia


Per questa facile e veloce ricetta si può usare qualsiasi tipo di pasta, dai classici spaghetti alle penne alle orecchiette.
Esistono tantissime varietà di pasta che possiamo sbizzarrirci nella scelta ma consiglio sempre di scegliere quella integrale e da agricoltura biologica, oppure una pasta regionale tipica.
Avevo scritto un post dedicato ai vari tipi di cereali per orientare alla scelta consapevole.

Quando vado in vacanza spesso porto a casa della pasta che da me non si trova come i pici tipici della Toscana.

Ingredienti per il pesto per due persone:
  • 50 gr olive snocciolate
  • 5 foglie di salvia fresca
  • 30 gr di olio EVO

Si fa cuocere la pasta in acqua salata, come di abitudine, e nel frattempo si prepara il pesto mettendo nel frullatore le olive snocciolate, la salvia fresca sminuzzata e l'olio extravergine di oliva nella quantità che si ritiene opportuna.

Sempre meglio metterne poco e poi aggiungerlo se si vede che non è sufficiente per ottenere un pesto bello morbido e cremoso.

Una volta cotta la pasta si scola e si fa passare in padella aggiungendo il pesto di olive e salvia in maniera che si amalgami bene.

Una volta servita nel piatto questa pasta è davvero invitante e il condimento è uno dei miei preferiti visto che uso ingredienti del territorio come le olive taggiasche liguri.
Per mantenere la tipicità regionale consiglio di accompagnarla con un Rossese di Dolceacqua che è un vino rosso davvero buono.

Ogni giorno si può variare il condimento per i primi piatti e adattare anche le ricette tradizionali alla cucina vegana, come avevo fatto con gli spaghetti alla carbonara.

Nessun commento:

Posta un commento

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.