31 marzo 2021

Dove conservare le verdure e la frutta in frigo

Il cassetto è il posto migliore nel quale conservare le verdure in frigorifero. Potrebbe sembrare una cosa ovvia ma dovete sapere che ogni tipologia di frutta e di verdura deve essere riposta tenendo conto delle sue caratteristiche e dello stato di maturazione.

Il cassetto del frigo ha la giusta umidità e così la verdura e la frutta possono durare a lungo, ma ci sono eccezioni.


Dove conservare le verdure e la frutta in frigo


Dove conservare la verdura e la frutta

Oltre al giusto grado di umidità nel cassetto del frigorifero il flusso d'aria è più regolare e perciò verdure facilmente deperibili, come le foglie di insalata, si manterranno belle a lungo.

Non tutta la verdura necessita di essere riposta in frigorifero, anzi qualcuna deve stare a temperatura ambiente, sapete quale?
Alcune verdure vanno conservate in sacchetti di carta, altre in quelli di plastica, dipende dalle loro caratteristiche.

L'insalata può essere conservata in un sacchetto di plastica nel quale si sono praticati dei fori per far circolare l'aria. Quella tagliata si conserva tre giorni in frigo mentre quella a foglie intere anche per 5 giorni.

Le carote si possono conservare in frigorifero, dentro un sacchetto di plastica, ma lontano da frutta che produce etilene, come le mele, altrimenti avranno un retrogusto amarognolo. Si possono tenere anche fuori dal frigo ma in questo caso vanno consumate molto più in fretta.

Le zucchine, i peperoni e le melanzane perdono rapidamente la loro consistenza, diventando flosce, perciò possono essere tenute in frigorifero per pochi giorni, al massimo 5.

Gli asparagi si possono conservare in frigo per pochi giorni, mentre broccoli e cavoli per molto più tempo. 

Per la conservazione si possono usare sacchetti in plastica riutilizzabili in modo da non sprecare quelli usa e getta che di solito compriamo per riporre le verdure in freezer.


Le patate si conservano bene in un luogo buio e fresco per evitare che germoglino, ma si possono riporre anche in frigo per alcune settimane.

Le cipolle vanno chiuse dentro un sacchetto di carta e si possono conservare nel ripiano del frigorifero sino a un mese. In alternativa, come le patate, si possono tenere in un posto buio e fresco come una cantina.

L'aglio va tenuto in un sacchetto nel ripiano dell'anta del frigorifero e si conserva una ventina di giorni.

Sappiamo quanto le verdure siano un toccasana per il nostro benessere e perciò ideali per fare buone minestre partendo da ingredienti freschi oppure surgelati quando si ha poco tempo.

La frutta può essere tenuta fuori dal frigorifero per un lungo periodo, soprattutto se la acquistiamo ancora acerba.

I frutti di bosco vanno riposti in frigorifero all'interno di un contenitore scoperto o con fori per far circolare l'aria.


frutta e verdure conservate nelle retine

Un piccolo vademecum per la conservazione:

  • pochi giorni: asparagi, basilico, frutta tagliata o matura
  • una settimana: cetrioli, fagiolini, insalata, melanzane, peperoni, zucchini, ciliegie, fragole, prezzemolo, uva, zucca, barbabietole, ravanelli, albicocche, legumi freschi
  • 10 giorni: banane, sedano, cavolo, verza, cipollotti, pesche, pere, frutta tropicale
  • due settimane: anguria intera, ananas, broccoli, carciofi, finocchi, carote, kiwi
  • un mese: agrumi, banane acerbe, cipolle, scalogno
  • oltre due mesi: zucca intera, patate, aglio

Se abbiamo tanta frutta e verdura possiamo preparare degli estratti che fanno bene per la carica di vitamine che offrono.

Avvertenze per la conservazione di verdura e frutta

Le mele, le pere, i meloni e le pesche vanno tenute lontano da verdure e frutta perché producono etilene che aiuta la maturazione.

Gli asparagi si devono tenere in posizione eretta con gli steli all'interno di un sacchetto con acqua, mentre le punte rimangono fuori.

Le patate vanno sempre tenute coperte, se stanno fuori dal frigorifero, perché con la luce la buccia e l'interno diventano verdi e non sono più commestibili. I germogli si possono togliere con la luna calante, piccolo trucco tramandato dai contadini.

I pomodori possono essere conservati in frigo ma è meglio tenerli a temperatura ambiente perché abbiano un sapore migliore.

Le banane in frigorifero diventano nere ma il loro sapore non cambia.


verdura e frutta mercato

Gli alimenti cotti vanno tenuti sempre in frigorifero, nella parte alta, all'interno di contenitori e si devono consumare entro due giorni.

Un consiglio che può apparire scontato è quello di acquistare frutta e verdura di stagione e in piccola quantità e col giusto grado di maturazione così da sprecare il meno possibile.

Nel caso si abbia un orto si possono conservare le verdure tagliate in freezer ma vanno comunque consumate entro sei mesi.

Nessun commento:

Posta un commento

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.