25 maggio 2017

Lactacyd Olio Prezioso per la detergenza intima delicata

Grazie a trnd ho provato il nuovo Lactacyd Olio Prezioso che è un detergente per l'igiene intima composto da olii emollienti che lasciano la pelle morbida.

Il mo kit comprende bustine monodose da 5 ml che posso utilizzare io ed altre che distribuirò ad amiche e conoscenti in modo da avere il parere di più donne.

La Lactacyd è un'azienda francese che dal 1950 si occupa dell'igiene femminile e con questo nuovo prodotto viene incontro alle esigenze delle donne che hanno necessità di maggiore idratazione avendo la pelle secca. Va bene anche per chi ha una ridotta elasticità della cute e delle mucose intime.



Lactacyd Olio Prezioso prova prodotto


Sto provando il detergente intimo da diversi giorni e devo dire che è molto piacevole perché forma una bella schiuma che si risciacqua con facilità lasciando la pelle delle parti intime morbida a lungo, per ben 8 ore!

Confermo che quanto dichiarato a tal riguardo è vero perché avverto dopo ore una sensazione di freschezza.

Inci Lactacyd Olio Prezioso

glycine soja oil - pallino verde
laureth-4 - tensioattivo - pallino rosso
MIPA-laureth sulfate - tensioattivo- pallino rosso
propylene glycol - umettante - pallino giallo 
parfum
helianthus annuus seed oil - pallino verde
panthenol - pallino verde
aqua
tocopheryl acetate - pallino verde
lactic acid - pallino verde
citric acid - pallino verde

Osservando con attenzione l'Inci ho visto che contiene come primo componente l'olio di soia selvatica e non acqua e perciò la formulazione è oleosa ma non unge. Contiene anche molti componenti naturali come l'olio di semi di girasole, il pantenolo, l'acido citrico e l'acido lattico. Quest'ultimo è  presente come L-acido lattico biologico ed il suo pH rispetta l'acidità delle zone intime.
L'acido lattico si ritiene sia importante nell'igiene intima visto che viene prodotto naturalmente dal corpo femminile.

Mi piace ma suggerirei alla Lactacyd di modificare la formulazione usando al posto dei tensioattivi derivati dal petrolio quelli vegetali!


Nessun commento:

Posta un commento

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.