15 ottobre 2014

Il cioccolato Loacker: le tavolette con crema e wafer

Io adoro il cioccolato e tra le marche preferite di tavolette ci sono quelle Loacker.

Pensate che da ben 25 anni la Loacker produce cioccolato, sono stati i primi a creare una tavoletta con all'interno una fragrante cialda e una crema golosa.

Partecipando a un progetto di trnd, ho avuto modo di leggere diverse curiosità sul cioccolato Loacker che voglio condividere e delle quali ho già parlano con familiari, amici e colleghi, che ho coinvolto in un breve sondaggio sulla tavoletta preferita.

Il cioccolato Loacker: le tavolette con crema e wafer



Gli ambasciatori del cioccolato sono i nanetti che si vedono anche nelle pubblicità e hanno un nome. Il capo del villaggio si chiama Mestolo e si occupa del wafer, poi ci sono Cioccolo e Cremolo che si occupano della polvere di cacao e della crema.

La Loacker è sempre attente a fare prodotti dolci e golosi da vera esperta.

Le tavolette di cioccolato Loacker sono in 4 varianti:
  • White per chi ama il cioccolato bianco e il ripieno con crema di latte
  • Milk con crema e cioccolato al latte
  • Cremkakao con crema di cacao e cioccolato al latte
  • Dark-Noir con cioccolato extra fondente e crema di cacao

Il mio preferito è il classico Milk, che piace alla maggior parte delle persone, ma sarebbe meglio consumare il Dark-Noir visto che il cioccolato fondente è preferibile a quello al latte per il ridotto apporto di calorie e grassi.
Certo a molti non piace il sapore un po' meno dolce del cioccolato fondente, ma basta farci l'abitudine!

Poi il cioccolato Loacker è buonissimo!!!

Un'altra curiosità che ho imparato è che ogni singolo modulo della tavoletta corrisponde a una proposizione aurea o divina.

Rappresenta un canone ideale di bellezza per le sue proporzioni perfette che risultano gradite all'occhio umano.

La tavoletta Loacker perciò sembra essere perfetta sotto molti punti di vista!

Nessun commento:

Posta un commento

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.