17 maggio 2020

La serie con Temperance Brennan

Kathy Reichs è un'antropologa forense americana che ha scritto una bellissima serie con protagonista Temperance Brennan.

Il primo romanzo della serie, pubblicato nel 1997, è Corpi freddi e il meritato successo la porta a scrivere praticamente ogni anno un nuovo romanzo.

Tempe come antropologa forense nell'Ufficio di patologia Legale del North Carolina e in quello di Montreal nel Quebec e perciò le varie storie sono ambientate quasi sempre in una o nell'altra di queste zone.

La serie con Temperance Brennan


La serie con Temperance Brennan


L'autrice, come ha dichiarato lei stessa, ha preso ispirazione per queste storie dopo aver letto i romanzi della Cornwell con protagonista Kay Scarpetta.
Raccontando storie ambientate nel mondo che conosce bene rende tutto molto credibile e non posso che consigliare questa serie, partendo magari dai primi.

In ogni caso si possono leggere anche indipendentemente l'uno dall'altro perché si evolve solo la vita privata della protagonista ma le storie hanno un inizio e una fine.

Molti conosceranno la serie televisiva Bones che è stata ispirata da questi romanzi e che vede la Reichs come consulente.
Personalmente preferito di gran lunga i romanzi, che in Italia sono pubblicati da Rizzoli, anche perché viene raccontata anche la sua storia personale.


Resti umani


I cattivi di Resti umani sono le bande di bikers che imperversano tra Canada e Stati Uniti e che si fanno la guerra per il controllo del traffico di stupefacenti.
Non è facile entrare o uscire da questi gruppi dalla struttura piramidale che hanno nomi caratteristici: Vipers, Hells Angels, Bandidos. Gli uomini hanno un aspetto da delinquenti ma guidano bellissime Harley, modificate per avere solo l'essenziale ed essere moto da duri.
La vicenda parte dall'omicidio di due bikers, fratelli gemelli, i cui corpi sono stati letteralmente fatti in mille pezzi e che Temperance identificherà dai tatuaggi, dalle lastre fatte in precedenza e dall'anomalia nella crescita delle ossa di uno di loro.
Purtroppo nella guerra tra bande cadono vittime anche persone innocenti, come una bambina di 9 anni che passava in strada al momento della sparatoria o una giovane ragazza, le cui ossa del cranio e i due femori sono stati trovati sepolti nella proprietà dei Vipers.
Tempe riesce a dare un nome alla giovane, ma non capacita di come alcune sue ossa siano finite a Montreal, mentre le altre siano state trovate sepolte nel South Carolina, dove la giovane viveva.

Nel frattempo il nipote ventenne di Tempe, Kit, si trasferisce da lei ed entra proprio in contatto, grazie alla sua passione per le moto, con queste pericolose bande di teppisti urbani. Se questo non bastasse, il ragazzo frequenta anche il giornalista Lyle Crease, detestato da Tempe, che cerca indirettamente di avere informazioni riservate sulle indagini.
Oltre ai problemi dell'identificazione dei resti ritrovati, delle indagini sulle bande, dei timori per l'incolumità del nipote, Tempe è preoccupata per il suo nuovo amore, il detective Ryan, che viene arrestato per traffico di droga.

A differenza di altri romanzi della Reichs questo non mi ha entusiasmato, non ho trovato interessanti tutte le informazioni sulle bande di bikers e le loro consuetudini e il ritmo del libro è troppo lento, solo verso la fine sembra animarsi, per poi ricadere nella noia.

Ho trovato troppo lunghe tutte le spiegazioni sulla nascita delle bande, sulla loro storia, sui loro segni di riconoscimento, certamente utili al fine della storia ma poco interessanti.
Anche alla fine il colpo di scena è abbastanza prevedibile, si capiva già da prima, anzi lo diceva la stessa autrice tra le righe, che uno dei co-protagonisti potesse essere coinvolto negli omicidi.

Interessanti, come sempre, sono le spiegazioni scientifiche sul metodo per identificare le ossa, classificarle, datarle, fare l'analisi del DNA, recuperarle da una fossa senza danneggiarle.
Belle anche le descrizioni di una Montreal che sboccia in primavera, dopo i rigori dell'inverno, e che spinge i suoi abitanti a passeggiare nei parchi, a scorrazzare nelle piste ciclabili, a vivere all'aria aperta.
Per il resto la vita di Tempe è sempre fatta di lavoro, palestra, calorici pasti già confezionati, incomprensioni coi poliziotti, che non la ritengono in grado di partecipare attivamente alle indagini.
L'eroina di questi romanzi è molto tenace, non si da per vinta e vuole dimostrare le sue tesi investigative, vuole partecipare all'azione di persona, rischiando la propria vita.

Viaggio fatale


In Viaggio fatale troviamo Tempe nel North Carolina, precisamente nella cittadina montana di Bryson City, per l'identificazione dei corpi delle persone che viaggiavano su un aereo precipitato per cause sconosciute.
Oltre a tutti i vari dipartimenti che si occupano del caso arriva sul luogo anche Andrew Ryan, il detective canadese di cui Temperance è innamorata, perché sul volo sembra ci fosse il suo collega.
Nella prima parte del romanzo assistiamo alla descrizione su come vengono identificate e classificate le parti dell'aereo per riuscire a capire le cause dell'incidente, allo stesso modo vengono fotografate e identificate le vittime, o meglio le parti dei corpi che si riesce a recuperare.

Durante una pausa dal lavoro Temperance gironzola per i boschi e s'imbatte in un branco di coyote che guarda caso hanno trovato un piede.
Tempe lo recupera ma mostra evidenti segni di decomposizione e non appartiene a nessuna persona imbarcata sul volo, forse che lo abbiano dissotterrato nei dintorni?
Qualcuno però cerca di ostacolare le sue indagini impedendole di entrare in uno chalet poco distante, del quale nessuno era a conoscenza, arrivando ad allontanarla dalla zona accusandola di avere manomesso le prove.

Certo riuscire a scoprire che alcune ossa recuperate possano essere di una persona scomparsa più di cinquant'anni prima è un po' forzato, ma sono i progressi nel campo del DNA che permettono di fare eccezionali cose con pochi frammenti.

Posso dire che questo sia uno dei migliori e dei più avvincenti perché riesce a tenere l'attenzione del lettore dalla prime alle ultime pagine.
Partendo da un disastro aereo, le cui vittime sono per la maggior parte studenti universitari, entriamo dentro un mistero fatto di sette segrete, sacrifici umani e dove i colpevoli sono persone insospettabili e rispettate.

Ma apprezziamo anche le doti umane di questa donna, capace di provare pietas per un osso considerandolo parte di una persona che merita di essere identificata e consegnata alla propria famiglia per una degna sepoltura.

Il villaggio degli innocenti


Questa volta Tempe si trova in Guatemala per recuperare in una fossa comune molti cadaveri di bambini e donne che trent’anni prima furono massacrati dalle milizie.
Quando ormai hanno terminato il recupero in loco, due del gruppo sono vittime di un agguato e uno di loro viene ucciso, forse qualcuno non vuole che vengano identificati i corpi?
Nel frattempo il tenente della polizia locale, Galiano, chiede a Tempe di aiutarli nel recupero di un corpo all'interno di una fossa biologica, forse una delle ragazze vittime di un serial killer che ha già rapito altre giovani.
Il procuratore Diaz non vede di buon occhio la sua collaborazione e cerca di ostacolarla in tutti i modi e di evitare che faccia l’autopsia al cadavere.
Tempe con capisce il motivo, tanto più che persino la figlia dell’ambasciatore canadese sembrerebbe una delle ragazze rapite, e cerca con le informazioni in suo possesso di dare un nome al corpo.

Nel libro Il villaggio degli innocenti Tempe spiega a profani molte cose tecniche come cosa siano il DNA mitocondriale, le cellule staminali ecc.. ma tutto risulta molto comprensibile.
Naturalmente non è lei che fa tutte le analisi di laboratorio perché si affida ad altri esperti nei vari settori, come nel comparare il DNA o nel ricostruire un cranio partendo dalle lastre!

Come donna Tempe sta vivendo un periodo, dopo il divorzio, nel quale si sente attratta dagli uomini come Galiano e come Ryan, ma preferirà il fascinoso latino o il canadese dagli occhi di ghiaccio?

La trama si sviluppa su diversi piani e da una parte si trovano i delitti avvenuti tanti anni prima e che portano alla luce una brutta pagina della storia di quel paese nel quale furono sterminati interi villaggi abitati da maya.
I delitti recenti, invece, portano alla scoperta di una vicenda inquietante e che fa riflettere sull’etica delle ricerche di laboratorio e su fin dove si possa spingere la ricerca.

Ceneri


In Ceneri Temperance Brennan si trova nella sua Charlotte alle prese con molti ritrovamento di ossa, che si riveleranno tutti collegati tra loro.
All'inizio si deve occupare del corpo di un neonato trovato bruciato dentro una stufa in una casa della periferia della città, poi il suo cane, o meglio il cane del suo ex-marito, trova in un bosco sacchi di plastica contenenti ossa di animali, ma anche alcune ossa umane.
Al solito Tempe è subissata di lavoro e deve rimandare le ferie al mare col suo collega di Montreal Andrew Ryan, che però rimane suo gradito ospite, anzi è molto disponibile, le fa la spesa, le cucina, si occupa del cane.
I due avevano già rimandato per motivi di lavoro una vacanza assieme e Tempe questa volta aveva fatto dei progetti sull'affascinante canadese del quale è attratta, considerato che sono 10 anni che è separata dal suo marito.
Anche Ryan è attratto da lei e inevitabilmente sboccia la passione tra di loro, anche se non trascorrono una rilassante vacanza, pensare che anni prima quando si erano conosciuti non si sopportavano!

Quando sembra che il suo lavoro di catalogazione di ossa sia finito, per complicare le cose, precipita e prende fuoco un velivolo con due uomini a bordo, forse trafficanti di droga. Temperance deve risalire all'identità delle vittime attraverso le consuete analisi delle ossa per determinare: sesso, età, altezza, se possibile estrarre il DNA.
Il suo lavoro è molto interessante anche se quando c'è bisogno di lei significa che il corpo ritrovato è in condizioni disastrose,e non identificabile in altro modo, se non con l'analisi delle ossa o dei denti.
Tempe dovrebbe svolgere il suo lavoro in laboratorio o contattando altri colleghi per fare confronti, ma spesso si ritrova sul campo a fianco degli investigatori.

Anche questa volta riceve minacce anonime perché si è imbattuta in un traffico che supera i confini nazionali e che alimenta il commercio di animali.

Nel romanzo si parla di un problema molto diffuso: quello del commercio di animali rari. Molti animali sono in via di estinzione perché, specialmente in oriente, si pensa che parti di essi abbiano proprietà curative e perciò vengono impiegati per fare medicine, tisane, creme ecc…
Si racconta deel commercio della cistifellea degli orsi, ricca di acido ursodeossicolico, che viene congelata o essiccata per trasportarla più agevolmente ed è molto utilizzata nella medicina tradizionale cinese.
Tutti conosciamo lo sterminio fatto ai danni di elefanti, rinoceronti, tigri, balene, ma molti altri animali sono in pericolo.

Almeno 50 mila specie vegetali e animali rischiano l'estinzione ogni anno e, secondo stime molto allarmanti, tra cinquant'anni un quarto delle specie viventi sarà scomparso dal pianeta.
I cervi vengono uccisi per le corna, le tigri siberiane per le ossa e il pene, i cavallucci marini per la cura contro la calvizie,
Oltre al commercio di parti di animali c'è quello di animali rari vivi, che spesso rimangono uccisi durante il trasporto.
Paradossalmente quando una specie animale o vegetale viene messa nella lista delle specie da proteggere perché in via d'estinzione il loro commercio aumenta, perché sale il prezzo che persone senza scrupoli sono disposte a pagare.

Nel libro ho notato una incongruenza, se Tempe è una ex alcolista e non beve vino come può mangiare vitello al marsala? Lei che beve in continuazione Diet-coke non dovrebbe toccare cibo preparato usando vino o alcolici, o sbaglio?

Morte di lunedì


Morte di lunedì è ambientato nel freddo inverno canadese e le indagini iniziano dal ritrovamento di alcune ossa nel seminterrato di una pizzeria.
Tempe si occupa del recupero delle ossa e della loro analisi, potrebbe scoprire che si tratta solo di sepolture antiche oppure che le ossa appartengono a vittime di un assassino crudele.

Deve analizzare queste ossa per riuscire a determinare più elementi possibili per riuscire a dare un'identità ai reperti ossei.
Non avendo molti elementi a disposizione riesce solo a determinare il sesso e a quale età morirono. Si tratta, infatti, di tre giovani ragazze, morte in un periodo che va dall'inizio del '900 ai giorni nostri.
Gli investigatori che si occupano del caso sono propensi a credere che si tratta di ossa piuttosto antiche e che perciò, anche se sono state uccise, il loro assassino probabilmente ora dovrebbe essere già morto.

Tempe, però, è caparbia e non si arrende alle conclusioni dell'antipatico detective Claudel, col quale in ogni indagine si scontra.
Invia le ossa a un laboratorio specializzato e con la cromotografia, che esamina le tracce di elementi presenti in natura comparandole coi tempi di decadimento in determinate zone geografiche, fa passi avanti nell'identificazione.
Una delle giovani arriva dalla California, le altre sono canadesi e sono tutte morte da pochi anni, quindi uno spietato killer è ancora in circolazione pronto ad agire ancora.
Nel frattempo l'amica di Tempe, Anne, in crisi col marito arriva in città per farle visita, ma proprio quella sera qualcuno si è introdotto nella sua abitazione, ha rotto gli specchi, e ha scritto frasi minacciose.

Le cose col detective Andrew Ryan, suo amante da un po' di tempo, non sembrano andare bene, lui è sempre misterioso e si vedono poco, che abbia un'altra donna?

Questo thriller è nel tipico stile della Reichs, con minuziose descrizioni delle analisi alle ossa, illustrando molti particolari sui metodi di datazione, di determinazione di sesso, età, peso, altezza delle vittime.

Questa volta c'è un colpo di scena finale, il presunto assassino non agiva da solo e la persona crudele, sadica, spietata che uccideva le ragazze si scoprirà essere chi meno ci si aspetta.
In questo libro si tenta anche di fare un'analisi psicologica delle vittime di rapimento, di persone che sono fatte prigioniere e tenute vive per essere oggetto di torture e violenze di ogni tipo.
Sembra incredibile, eppure esistono casi, come sappiamo dalla cronaca, di persone imprigionate per anni da maniaci sadici che hanno per sempre leso la psiche di giovani che sono state in loro balia.

Ossario


Temperance Brennan è chiamata ad aiutare i detective sulla dinamica di un presunto suicidio in cui molte cose non collimano. Lei è esperta di ossa e, ricostruendo il cranio danneggiato dalle pallottole, smonta la tesi del suicidio confermando che si tratta di omicidio Un misterioso uomo l'avvicina consegnandole la foto di uno scheletro antico. Per venire a capo di questo intricato caso, Tempe e il detective Andrew Ryan partono per Israele per scoprire la verità sul ritrovamento dello scheletro e il suo trafugamento. Tempe incontra l'esperto archeologo Jake che le racconta dei ritrovamenti di Masada, dell'ossario di Giacomo, e insieme fanno una scoperta sensazionale: la tomba della famiglia di Gesù.

Nella realtà tra il 1963 e il 1865 l'archeologo israeliano Yigael Yadin e un gruppo di volontari internazionali condussero degli scavi nella città di Masada dove nel I secolo ci fu una rivolta dei giudei contro i romani.
Recuperarono resti frammentari di 25 scheletri in una serie di grotte, ma la notizia non fu divulgata alla stampa.
Negli anni novanta è spuntata una foto di uno scheletro intatto, che non era menzionato tra i ritrovamenti dell'epoca.
Nel 1980 fu ritrovata una tomba contenente ossari con incisi dei nomi: Maria, Giuda, Giuseppe, Matteo, Gesù.
Nel 2002 un collezionista rivela l'esistenza di un ossario con incisa l'iscrizione Giacomo, figlio di Giuseppe, fratello di Gesù, ma gli esperti discordano sull'autenticità.

Il libro Ossario della Reichs si legge molto bene perché, quando parla di esame sulle ossa, di DNA, di datazione al carbonio 14, usa un linguaggio facilmente comprensibile. Il romanzo è un po' diverso dai suoi soliti, non ci sono solo le indagini per un caso di omicidio ma anche supposizioni sui ritrovamenti di ossari e la descrizione di fatti antichi realmente accaduti e di altri tratti dai testi religiosi.

Parla di storia della religione, di fanatici religiosi, di usanze antiche ma anche di persone senza scrupoli che trafugano gli scheletri o gli ossari per venderli al mercato nero. Io non sono religiosa ma ho letto con interesse la storia dei ritrovamenti di ossari e tombe e la descrizione degli stessi. Le parti più belle sono proprio quelle in cui la protagonista, assieme a Jake, scende in una tomba e scopre che potrebbe essere quella della Sacra Famiglia, ma all'epoca quei nomi erano molto diffusi. Perciò non resta che leggere tutto il libro per scoprire la verità, o forse non la sapremo mai.

Il libro sembra però essere scritto sull'onda del successo de Il codice Da Vinci menzionato proprio dalla protagonista perché si parla della vita di Gesù, dei suoi presunti fratelli che andrebbero a distruggere uno dei fondamenti del Cristianesimo, cioè la verginità di Maria.
Nel ritrovamento di Masada di ossa appartenenti a Cristiani viene anche messa in forse la resistenza dei soli Giudei all'esercito Romano.

Carne e ossa


Le vicende di Carne e Ossa iniziano in South Carolina, precisamente nell'isola di Dewees, vicino a Charleston, dove Tempe tiene un corso pratico di archeologia ad alcuni studenti, prima delle vacanze estive. Il penultimo giorno trovano, nella zona dove dovrebbe sorgere un centro residenziale, alcune tombe, risalenti all'epoca degli indiani Sewee, ma anche resti di ossa seppellite di recente. Sul posto viene chiamato il coroner, nonché amica di lunga data di Tempe, Emma Rousseau. Temperance si vede così costretta a prolungare il suo soggiorno a Charleston, ospite di una splendida villa sull'oceano di un'amica, per cercare di trovare l'identità della persona sepolta sull'isola. Da un attento esame Tempe trova strani segni sulla vertebra cervicale C6, per i quali non ha spiegazioni.

Nel frattempo si ritrova a condividere la casa con l'ex marito Pete, che sta indagando sul caso di sparizione di una ragazza, che lavorava in una clinica per indigenti che appartiene a una congregazione religiosa. Il caso si complica quando viene ritrovato impiccato in un bosco l'investigatore che, mesi prima, aveva cercato la stessa ragazza e che ha segni identici sulla vertebra C6, strana coincidenza. Anche la vita di Tempe si complica, inaspettatamente arriva da lei il fidanzato Ryan, detective della polizia canadese, che entra in aperta rivalità con Pete.

Tempe, Pete e Ryan e le autorità locali si ritrovano assieme a cercare indizi preziosi per risolvere il caso, che si rivela molto più complicato del previsto. I due uomini si comportano come due adolescenti, perché sono gelosi di Tempe, e sono protagonisti di divertenti confronti verbali, come due veri machi, entrambi molto attraenti. In questo romanzo le donne hanno un ruolo chiave: da una parte la rinomata antropologa dall'altro la coroner, che occupano ruoli importanti nella società, forse perché le donne più forti e determinate degli uomini o perché negli USA le donne hanno più possibilità di carriera che da noi?

Emma, malata allo stadio terminale, deve però lottare quotidianamente col dolore e cercare di non arrendersi alla malattia che inesorabile avanza, per fortuna ha la sua amica Tempe che la segue e cerca di prendersi cura di lei. Quando si sente non avere più forza per lottare le chiede di rintracciare la sorella, con la quale non ha contatti da anni.

Triste che una persona non cerchi di riavvicinarsi ai propri familiari e non cerchi di appianare le divergenze quando è in salute e non nel momento del bisogno. Se vogliamo bene a una persona dovremo tenerci almeno in contatto, se viviamo lontano.

In questo thriller non troviamo uno spietato killer, ma con un uomo che uccide a sangue freddo solo per un tornaconto economico. Infatti, la clinica era un modo per avvicinare persone indigenti, senzatetto, tossicodipendenti, la cui scomparsa sarebbe passata inosservata. Dovrei entrare nel dettaglio della storia per parlare della terribile verità che si cela dietro al scomparsa di tante persone, frutto della fantasia di una scrittrice, ma che avviene purtroppo in molte parti del mondo.
Come viene raccontato qui potrebbe succedere anche nei civilissimi Stati Uniti o anche nel nostro paese? Spero che non sia così, che non ci siano persone così senza scrupoli che traggono beneficio dalla morte di persone indigenti.
Come dice Temperance:
il suo lavoro è identificare le vittime per poter dar loro una degna sepoltura, anche se la loro vita non è stata dignitosa e da vivi hanno avuto poche persone che li amavano.

Skeleton


In Skeleton, ambientato nella provincia canadese, troviamo Tempe che ripensa a quando era bambina e, con la sorella Harry, andava in vacanza a Pawley's Island e qui ritrovava la sua amica di origini canadesi Evangeline Landry, che voleva diventare poetessa. Senza spiegazioni convincenti, un'estate la ragazzina scompare e, nonostante l'abbia ricercata per anni, non ne ha avute più notizie.

Ora Temperance sta esaminando ossa che potrebbero appartenere alla sua vecchia amica, perché ritrovate nella zona dove lei abitava, per l'età, per la fisionomia e perché lei ha un presentimento.
Non è l'unico caso che deve esaminare perché vengono ritrovate ossa di giovani ragazze scomparse da alcuni anni e l'unità che si occupa dei casi ormai freddi indaga su molti casi di sparizione di ragazze poco più che bambine.

Il libro è un buon thriller che si legge in poco tempo e che ha una trama interessante e un finale che sorprende, sebbene sia un po' frettoloso.

La sua vita sentimentale ha un calo perché Andrew Ryan la crede ancora innamorata dell'ex marito e si è riavvicinato alla madre di sua figlia, mentre suo marito vuole il divorzio per risposarsi!

Nel romanzo c'è anche il ritorno di sua sorella Harry, alle prese col suo terzo o quarto divorzio, ma sempre in splendida forma e che col suo spirito intraprendente l'aiuta nelle indagini.
Naturalmente ci sono anche i detective della polizia canadese, da Ryan a Hippo, gli esperti informatici e di analisi che collaborano per ricostruire tutta la vicenda.

Le scomparse delle ragazze sono legate a un giro di pornografia in cui molti sono coinvolti.

Le ossa del diavolo


Le vicende nel romanzo Le ossa del diavolo si svolgono a Charlotte, nel North Carolina, e vedono Tempe alle prese con il ritrovamento in uno scantinato di alcune ossa, un teschio e i femori, alle quali deve dare un identità.
Il fatto che le ossa siano state rinvenute dentro un pentolone e, nelle vicinanze dei resti, un pollo fanno pensare subito a qualche rito sacrificale. Tempe, in base allo studio delle ossa, deve soprattutto capire a quale epoca risalgano per poi determinare la razza, l’età e possibilmente dare un volto ai resti.
La donna lavora a stretto contatto con il medico legale, che aiuta nei casi nei quali è difficile dare l’identità a un corpo, come nel caso che le si presenta. Sulle rive del fiume Wylie viene ritrovato un corpo senza testa di un giovane con incisi dei simboli satanici nel petto e così i casi di cui deve occuparsi sono due, forse collegati tra loro.
In città si respira un clima di caccia alle streghe fomentato dal commissario Boyce Lingo, che aspira a far carriera in politica.

Trovo che questo sia uno dei migliori per quanto riguarda la tensione narrativa e la suspense che crea fino alla fine, quando si scopre chi è l’assassino. Posso dire che sia un ottimo thriller che coniuga le indagini di laboratorio con quelle sul campo svolte da un gruppo di detective di prim'ordine come Rinaldi e Slidell, coi quali Tempe aveva già collaborato in passato, diversi tra loro ma molto determinati.

A causa delle vicende drammatiche che accadono, Tempe passerà dei brutti momenti, anche se ne avrà altri lieti, corteggiata da un suo ex compagno di liceo.
Chi legge le storie che la vedono protagonista saprà del suo passato di alcolista, del suo divorzio, dei suoi amori ma anche come sia abile sul lavoro, concedendosi anche pause per se stessa.

 In questo romanzo della serie con Temperance Brennan si parla anche di riti esoterici, magia, superstizione descrivendo i rituali della santeria o di altre religioni che prevedono rituali e sacrifici, sempre interessante leggere cose nuove su argomenti poco usuali. Trovo che l’autrice nel finale usi troppo l’espediente di far immobilizzare e legare Tempe dall’assassino, praticamente si trova in tutti i suoi libri!

Duecentosei ossa


Casualmente il giorno precedente al quale ho iniziato la lettura di Duecentosei ossa avevo visto Buried, film che racconta l'angoscia di un uomo rinchiuso in una cassa sottoterra, e qui ho ritrovato le stesse paure di Temperance Brennan che si risveglia legata mani e piedi in quella che sembra una tomba.

La donna, quando si risveglia, non ricorda quello che le è accaduto ma torna indietro di alcuni mesi con la mente per cercare di far affiorare i ricordi più recenti.
Sembra che, da un po' di tempo, lei commetta errori nel suo lavoro e qualcuno le manda messaggi intimidatori e fa telefonate anonime per accusarla di aver sbagliato nelle analisi di resti umani.

Il racconto prosegue raccontando indagini su ritrovamenti di ossa e analisi in laboratorio su ossa e denti per identificare le vittime o per stabilire la causa del decesso.
Questa volta molti sono i casi sui quali Tempe è chiamata a lavorare: da quello di un ragazzo scomparso nella zona di Chicago, a quello di donne anziane trovate morte, a quello di quattro scheletri rinvenuti vicino a un lago.
Come al solito Tempe si dimostra molto abile nel proprio lavoro anche se, ad un certo punto, cominci a dubitare di se stessa, dopo che una sua collega sembra che abbia trovato indizi, a lei sfuggiti, durante le analisi.
Questa sua collega, Marie-Andréa Briel, è un'arrivista che sembra essere esperta di un mucchio di cose e che si trova nel posto giusto al momento giusto.

Questo romanzo è abbastanza prevedibile e sembra impossibile che fin dall'inizio Tempe non sospetti dell'ambiguità di alcune persone.

Le ossa del ragno


Questa volta il caso del quale si occupa Tempe è un pochino complicato e inizia quando viene trovato, nelle acque del lago Hemmingford in Québec, il cadavere di un uomo vittima di un episodio di autoerotismo.
Facendo il confronto delle impronte digitali si scopre che appartengono a John Charles Lowery, noto col nome di Spider, un soldato americano morto durante la guerra in Vietnam.
Così Tempe chiede la riesumazione del suo cadavere per analizzarlo nelle Hawaii presso il centro JPAC specializzato nell'identificazione dei militari caduti in missione.
La donna si reca nelle isole assieme alla figlia Kate e poi viene raggiunta da Andrew Ryan, l'agente canadese col quale aveva avuto una lunga relaizone, e la figlia di lui Lily.
Le analisi sulle ossa portano a sollevare nuovi interrogativi e inoltre deve dare un nome ai resti di due ragazzi ripescati in mare e lacerati dagli squali.

Ancora una volta la Reichs riesce a ideare una bella storia anche se esce inevitabilmente una certa ripetitività. Ambientando buona parte della storia alle Hawaii ha avuto l'occasione per descrivere le isole.
Ho constatato una certa rapidità nel concludere la storia senza spiegare maggiormente il fenomeno del chimerismo, che mi era ignoto, e che è la chiave per dare l'identità alle ossa ritrovate.
Per una volta Tempe non viene rapita dal cattivo di turno, un'altra è la vittima questa volta, ma subisce solo un incidente automobilistico che potrebbe ucciderla.

Ho apprezzato proprio l'ampio spazio dato all'analisi delle ossa, ai tessuti presenti su di esse, al recupero del DNA ecc.. perchè mi piace saperne di più su questi argomenti che mi hanno sempre affascinato.

La cacciatrice di ossa


Rispetto ai primi libri manca quell'originalità che l'avevano caratterizzata e perciò le analisi sulle ossa sono in secondo piano rispetto al resto, sembra che più che una antropologa forense sia diventata un'investigatrice!
La cacciatrice di ossa è ambientato nel mondo delle corse NASCAR perchè un cadavere è stato trovato proprio nella discarica vicino al circuito e si pensa possa essere di uno dei ragazzi, scomparsi anni prima, legati al mondo delle corse.
Tempe deve così occuparsi del caso cercando di dare un'identità alle ossa ma l'FBI s'interessa al caso e sequestra il corpo, che poi viene bruciato per errore, e se non bastasse la cartella sulle indagini per la scomparsa dei ragazzi sparisce.

Wayne Gamble, il fratello della scomparsa Cindi, contatta Tempe perchè desidera conoscere la verità sulla sorte della sorella e così la nostra eroina si butta nelle indagini, aiutata dal detective Slidell, interrogando i testimoni dell'epoca.

Il romanzo è ambientato nel mondo delle corse ma sebbene tutto sia legato a questo non è indispensabile conoscerlo e la Reichs spiega molto bene di cosa si tratta, menzionando anche categorie di gare e campioni del passato.
La storia è ben congeniata ma devo dire che, ad un certo punto, ho capito chi potesse essere il responsabile della scomparsa dei due ragazzi, anche se alcuni indizi potevano portare fuori strada.

Tempe si conferma una donna molto determinata e che va oltre i suoi doveri, non le mancano nuovi corteggiatori come il responsabile della sicurezza del circuito ed ex poliziotto Gallimore. Infatti, dopo un matrimonio fallito e la fine della storia con il detective canadese Ryan, ora è sola col suo gatto Birdie.

I personaggi sono molti ma si riesce a seguire bene gli sviluppi della storia che però diventa troppo prevedibile, possibile che in ogni romanzo alla fine Tempe debba essere imprigionata dall'assassino!

La voce delle osssa


Questa volta Tempe si trova in Canada e deve esaminare le ossa di alcuni neonati trovati nell'abitazione della giovane Annaliese Ruben, ora scomparsa, che si pensa possa essere la responsabile degli infanticidi.
L'autrice riesce sempre a rendere interessanti le analisi delle ossa fornendo in ogni libro nuove informazioni sugli esami da fare e su come da esse si possa capire molto.
Cercando di rintracciare la Ruben, Tempe e il detctive Andrew Ryan si ritrovano a Edmonton in una speduta regione famosa per le miniere di diamanti. Con loro c'è anche il sergente Hasty, che in passato ha avuto una breve storia con la donna, ma ancora una volta saranno le capacità professionali e deduttive di Tempe a portarli verso una verità inimmaginabile.

Mi è piaciuta l'ambientazione perchè le sperdute terre canadesi mi hanno sempre affascinato, così come la geologia e qui si parla della formazione dei diamanti e di come trovarli.
I personaggi sono sempre ben delineati e l'autrice riesce a parlare di infanticidi mostrando rispetto per i corpicini e per la madre che si scoprirà essere ben diversa da come si pensava. Infatti Annaliese era una ragazza usata da molte persone e la sua incapacità di distinguere il bene dal male l'ha resa vulnerabile.

Le ossa dei perduti


Come dice l'autrice stessa nella postfazione, per scrivere questa storia ha preso spunto dalla sua professione di antropologa forense e dalla sua vita privata.

Il romanzo inizia con un prologo, che anticipa la parte finale, ma certo non fa capire cosa sia accaduto e dove si svolga la scena.
Tempe è chiamata come esperta antropologa ad aiutare nelle indagini il detective Slidell sull'omicidio di una giovane ragazza trovata senza documenti. Purtroppo l'esame del corpo può solo dare indicazioni sommarie sull'età ma, cosa interessante, nella sua borsa viene trovato un documento di un uomo morto in un incendio mesi prima.
Così i due vanno in giro a fare domande sulla ragazza cercando di scoprire la sua identità e il motivo per il quale è stata investita e uccisa.

Come se questo caso complicato non bastasse, Tempe viene chiamata, in veste di massima esperta, in Afghanistan per esaminare le ossa di due uomini uccisi da un militare per cercare di capire se abbia sparato alla schiena oppure al petto per legittima difesa.
La trasferta in quella terra permette alla donna di ritrovare la figlia Kathy che si è arruolata da poco ed è in missione proprio lì.
Due casi che Tempe naturalmente risolve mettendo a frutto le sue capacità professionali ma anche le sue doti intuitive.

La storia è molto avvincente, per chi ama il genere, perchè oltre agli esami di laboratorio sulle ossa ci sono molte scene d'azione che mettono a rischio la vita della stessa protagonista.
In questo racconto il finale è veramente imprevedibile e difficilmente si riuscirà a capire le connessioni tra i vari personaggi.
Mi è piaciuta l'ambientazione in luoghi molto diversi e le parti in Afghanistan permettono di farsi un'idea di come sia la vita lì per i soldati americani. La Reichs è andata proprio di persona lì in occasione di una visita con altri scrittori, perciò quello che scrive possiamo dire che sia reale.

Purtroppo le scene ambientate fuori della base sono poche e non consentono di capire come viva la popolazione, ma non certo bene finchè non cessano le ostilità. La povertà può portare a compiere azioni inconcepibili come quelle che si scopriranno andando avanti con la lettura.

La parte ambientata in America vede Tempe agire come un'investigatrice, ogni volta per incoscienza si mette nei guai!
Non mancano nella storia le sue vicende personali perchè oltre alla figlia, rivista dopo tanto tempo, ci sono l'ex marito Pete, prossimo a nuove nozze, e il suo ex amore canadese Ryan, che non abbiamo mai visto così sconvolto.

Le ossa non mentono


Questa volta Tempe si trova a Charlotte e viene chiamata a partecipare alle indagini sul ritrovamento di due ragazzine. Sui loro corpi sono state rinvenute tracce di DNA di Anique Pomerleau, un'assassina sfuggita alla cattura anni prima in Canada.

Avendo come argomento rapimenti di ragazzine e omicidi certo non è una lettura allegra ma, per chi ama i thriller come me, risulta appassionante per come vengono svelati piccoli dettagli che messi assieme fanno arrivare a trovare il colpevole.
Trovo che uno dei punti di forza di questa serie sia quello che l'autrice racconti le indagini fatte di analisi dei reperti, dei corpi (spesso ossa), interrogatori, riscontri telefonici o delle telecamere.
Non dà troppo spazio alle vicende personali dei vari personaggi ma lascia che l'indagine sia la vera protagonista.

Non mancano i colpi di scena e quello che sembra scontato può lasciare spazio a nuove interpretazioni! Tempe poi è un personaggio che mi piace, nonostante mangi troppi cibi poco salutari del take away.

Nessun commento:

Posta un commento

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.