31 agosto 2018

Ricetta della torta con datteri, mandorle e carote senza cottura

Mi piacciono tanto i dolci e avendo voglia di qualcosa di fresco ho preparato una torta senza cottura fatto con datteri, carote e mandorle.

La ricetta è molto semplice e veloce da preparare e mi è stata d'ispirazione quella di Energy Training anche se io ho fatto diverse varianti per utilizzare ingredienti che avevo in casa e per non renderla troppo calorica.

Il risultato mi ha soddisfatto abbastanza e perciò proverò in futuro a preparare altre torte crudiste così mangio tante carote!

Ricetta della torta con datteri, mandorle e carote senza cottura


Ingredienti per la torta crudista 


  • 200 gr di datteri senza nocciolo
  • 70 gr di farina di cocco
  • 80 gr di mandorle
  • 50 ml di olio di cocco
  • 130 gr di carote grattugiate
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di zenzero

Per la decorazione:
  • farina di cocco

Come preparare la torta crudista con datteri, mandorle e carote


La ricetta della torta senza cottura con datteri, carote e mandorle è molto facile e alla portata di tutte le casalinghe imperfette come me che vogliono ottimizzare i tempi in cucina per dedicarsi ad altro.

Al momento non ho un frullatore molto potente perciò ho frullato i datteri e le mandorle in due tempi successivi e poi ho messo tutti gli ingredienti in una ciotola capiente.
Tenendo l'olio di cocco in frigo si era un pochino indurito perciò prima l'ho fatto sciogliere tenendolo a temperatura ambiente per un'ora.

Il composto è abbastanza solido e perciò aiutandomi con due cucchiai di legno ho iniziato a girarlo per far amalgamare bene gli ingredienti.
Quando ho visto che l'olio di cocco è riuscito ad amalgamarli ho passato l'impasto in una terrina rettangolare che ho messo in frigorifero in maniera che si solidificasse.

In un'oretta circa è già pronto per essere gustato.

A me è venuto un po' friabile perché forse non ho messo abbastanza olio di cocco, ne avevo solo 30 ml invece che i 50 ml richiesti nella ricetta.

Perciò quando con una spatola ho alzato una fettina di torta crudista mi si è rotta negli angoli e non è rimasta perfetta.

Una volta sistemata nel piatto da portata ho spolverato la fetta di torta con un po' di farina di cocco.

Io l'ho trovata molto buona ma visto il suo contenuto calorico è bene non esagerare con il consumo, questo dolce dimostra che i cibi vegani non è vero che siano poco sostanziosi.

6 commenti:

  1. A me di norma i datteri non piacciono molto ma questa ricetta la trovo molto interessante, sopratutto per il fatto che non c'è cottura. Mandorle e carote poi è un connubio perfetto. La proverò!

    RispondiElimina
  2. Sono curiosa di assaggiarla. L'idea che non si debba cuocere è intrigante e considerando che mi piacciono tutti gli ingredienti che hai segnalato, credo proprio che proverò a realizzarla. Così, per fare qualcosa di diverso.

    RispondiElimina
  3. Senza cottura è invitante per chi come me è sempre di corsa. Bellissima ricetta.

    RispondiElimina
  4. Sono planata su questo articolo per curiosità. Anche se mandorle e datteri non mi fanno proprio impazzire, dalla foto che hai postato sembra comunque invitante. Quando ce la fai assaggiare? :-)

    RispondiElimina
  5. Beh, senza dubbio un nuovo modo di fare una torta, specialmente se fa caldo o sei di fretta. E poi in questo modo tutte le proprietà degli ingredienti vengono preservate.

    RispondiElimina
  6. Ma che brava! Sono contwnta che segui anche tu le ricette energy ;)
    Roby

    RispondiElimina

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.