16 maggio 2018

La trilogia con Lorraine Page di Lynda La Plante

Qualche anno fa ho letto la trilogia scritta da Lynda La Plante che vede protagonista l'ex poliziotta Lorraine Page che dopo brutti momenti causati dall'alcolismo cerca di migliorare la propria vita.

Lo stereotipo del poliziotto che beve è fin troppo usato nei romanzi e nelle serie TV. Possibile che dopo aver visto tante cose brutte questi uomini e donne debbano passare a bere le poche ore libere dal lavoro? Possibile che tanti abbiano crisi coniugali o tradiscano?
Comunque Lorraine è descritta all'inizio come una donna che ne ha passate tante e non si scommetterebbe su un suo possibile ritorno a una vita "normale".

La trilogia con Lorraine Page di Lynda La Plante Cuore freddo

Fredda determinazione di Lynda La Plante


Fredda determinazione (Cold Shoulder), pubblicato nel 1994, è il primo di una serie di tre che vedono come protagonista Lorraine Page.

Non conoscevo l'autrice Lynda La Plante per cui non avevo aspettative pur avendo letto recensioni positive.
Come dicevo la protagonista è Lorraine Page che da tenente di polizia cade in un baratro a causa dell'alcolismo per cui viene abbandonata dal marito e per rimediare da bere si vende come le prostitute che prima arrestava.
Ad un certo punto la giovane donna incontra in un centro di recupero Rosie, obesa  ed ex alcolista, che è l'unica che sembra interessarsi a lei da molto tempo che la ospita a casa sua.
Lorraine all'inizio non pensa che alla bottiglia, a bere fino a morire, ma poi in lei scatta qualcosa.
Le vicende personali di Lorraine s'intrecciano con quelle delle indagini su un serial killer che uccide prostitute visto che la donna è una sua vittima scampata alla morte per un soffio.
A indagare c'è il detective Rooney che conosceva bene Lorraine e che le chiede aiuto.

L'autrice è brava nel raccontare come si sente una persona che pensa solo a bere e il personaggio di Lorraine è molto realistico anche se alcune cose sono abbastanza banali.
Riesce a raccontare bene come una persona possa toccare il fondo ed essere abbandonata da tutti e questo fa tristezza perché si pensa che un marito d i figli non debbano lasciare una persona che sta soffrendo e che da sola non può avere la forza per rimettersi in piedi.
Aveva trentasette anni; e ne aveva persi quasi sei in un mare di droga e dipendenza da alcool.
Lorraine da donna affascinante diventa l'ombra di se stessa, piena di cicatrici che non ricorda come si è fatta, eppure risorge. Nuovi abiti, nuovo taglio di capelli e torna splendente!
Eppure Rosie dice di lei:
poteva diventare così gelida, così inavvicinabile, così assolutamente odiosa.

Il romanzo, abbastanza lungo, risulta nella prima parte un po' prolisso e non vedevo l'ora che incominciassero le indagini sul serial killer.
Nelle vicende appaiono diversi personaggi e nulla è scontato perché anche quando sembra che l'assassino sia stato individuato altri elementi portano a nuovi sviluppi.

Nota dolente: nell'ebook ci sono i tantissimi errori di stampa che in un'edizione digitale non mi aspetterei e che ho ritrovato anche nel successivo romanzo.

Sangue freddo di Lynda La Plante


Sangue freddo (Cold Blood) è il secondo romanzo della serie che vede protagonista Lorraine Page.
La trentasettenne ex poliziotta ed ex alcolista ha aperto un'agenzia investigativa con l'amica Rosie e con l'ex detective Rooney.
Vengono ingaggiati da una diva del cinema, Elisabeth Caley, per scoprire cosa è accaduto alla figlia Anne Louise scomparsa un'anno prima a New Orleans.
Le indagini iniziano a Los Angeles e proseguono nella città della Lousiana.
Al gruppo di investigatori si unisce anche l'ex poliziotto Nick Bartello che subisce il fascino della Page che a sua volta è attratta da Robert Caley.

Il romanzo è abbastanza lungo e ricco di personaggi e la soluzione non è certo intuibile all'inizio, anche se qualcosa si poteva presagire.
Page si dimostra una brava investigatrice ma anche una donna fragile che può diventare così gelida. così inavvicinabile, così assolutamente odiosa come dice l'amica.
Più che l'abilità degli investigatori sembra che la soluzioni arrivi un po' per caso, con un'intuizione che il lettore ha proprio nel momento che arriva nella mente della Page osservando qualcosa.

Nella storia confluiscono diverse vicende ed entrano anche i riti voodoo visto che la misteriosa Juda che da anni aiuta Elizabeth Caley a superare le sue paure sembra avere strani poteri.
Pure questa volta la Page ha una rovente notte di passione e trovo che sia sempre troppo facile far entrare il sesso in ogni storia.
I personaggi non sono per nulla scontati e la stessa scomparsa nasconde segreti come la madre e il padre, fascinoso uomo che si è arricchito dal nulla e che mette il denaro al primo posto.

Nel complesso la trama mi è piaciuta e ho trovato la lettura piacevole e migliore di quella del precedente romanzo.
La Page però mostra troppa superficialità nel farsi prendere dalla passione e nel ricadere nell'alcol!

Cuore freddo di Lynda La Plante


Cuore freddo (Cold Heart) è l'ultimo romanzo della trilogia scritta da Lynda La Plante che vede protagonista l'ex poliziotta Lorraine Page.

Finalmente questa edizione è molto curata e non sono più presente i tanti errori trovati nei precedenti romanzi, solo qualcuno ma di poco rilievo. 
Lorraine Page ha un'agenzia di investigazioni ed è diventata ricca grazie al precedente caso risolto con successo.
Dopo il matrimonio dei suoi collaboratori Rosie e Bill Rooney che sono in luna di miele in Europa trova un nuovo assistente, Decker, che l'aiuta a mandare avanti l'ufficio.
Un giorno riceve la telefonata di una donna che le dice di richiamarla subito lasciando il numero di telefono.
La donna è Cindy Nathan ed è accusata di aver ucciso il marito Harry nella loro lussuosa villa, stranamente però la giovane donna dice non essere lei ad aver chiamato ma comunque chiede a Lorraine di aiutarla a trovare il vero colpevole.
Lorraine inizia così le sue indagini che la portano a scoprire molti segreti nella vita di Harry e molti possibili colpevoli come l'amico attore Vallance o le sue due ex mogli Sonja Sorenson e Kendall Nathan.
Se questo non bastasse scopre un giro di opere d'arte false e di ricatti messi in piedi da Harry.

Avevo trovato i primi due romanzi non troppo avvincenti ma devo dire che questo mi è piaciuto molto proprio perché fatto di molto lavoro di investigazione che porta il lettore a scoprire l'assassino assieme alla protagonista.
Molti sono i personaggi del romanzo e tutti appaiono molto ben caratterizzati e credibili e l'ambientazione nel mondo dell'arte mi è piaciuta molto.
Lorraine ora non ha più il desiderio di bere e il suo passato di alcolista appare molto lontano, anzi dopo l'operazione di chirurgia estetica che le ha tolto la cicatrici è bellissima come un tempo.
Lorraine si sentiva più sola che mai anche se era al sicuro dal punto di vista finanziario, pensare al futuro la terrorizzava.
Come molte donne dà troppa importanza all'avere un uomo vicino la cosa che più la faceva soffrire era la consapevolezza che nessuno avrebbe mai potuto interessarsi a lei
Addirittura l'idea di un futuro senza nessuno al suo fianco la fece piangere ancora più disperatamente
Queste sono i suoi pensieri di donna che vive sola e neppure il lavoro la distoglie da essi!
Il suo personaggio appare così vulnerabile nella vita privata ma forte in quella lavorativa nella quale la sua capacità di capire le persone e di intuire le cose la porta a scoprire molte verità.

Non si potevano mai conoscere i segreti di un'altra anima
Un uomo per la verità poi appare e molto banalmente sembra l'uomo della sua vita, quello che ha sempre voluto! Poco credibile che dopo due giorni di frequentazione lui le chieda di sposarlo e lei accetti! Così senza conoscersi abbastanza!

Non si poteva mai sapere quanto l'amore sarebbe durato - bisognava solo avere fiducia e andare avanti.

Un romanzo che consiglio e che si può leggere anche senza conoscere i precedenti che sono nettamente inferiori.
Curiosamente nei titoli originali compare in tutti la parola "cold".


1 commento:

  1. Amo questo genere di libri, i gialli mi hanno cresciuto ahahah non conoscevo questa trilogia ma dalla tua recensione e resoconto voglio cercarlo online ed acquistarlo per leggerlo in volo durante il mio prossimo viaggio!grazie Stefy!

    RispondiElimina

Prima di commentare ti invito a leggere la Privacy Policy del blog per l'accettazione.